News

Disposizioni Volte Al Recepimento Della Direttiva 2010/45/ue In Materia Di Fatturazione

Articolo inserito il 29/01/2013

Come noto, l’art. 1 del D.L. 11.12.2012, n. 216, (G.U. n.288/2012) e, successivamente, la L. 228/2012 (art. 1, commi 325-335), hanno modificato/integrato le disposizioni di cui al DPR 633/72, prevedendo, per le operazioni effettuate a partire dall'1.1.2013, l’inclusione nel volume di affari anche delle prestazioni non soggette ad IVA per mancanza del requisito territoriale, rese a soggetti debitori di imposta in un altro paese UE o a soggetti residenti in un paese extra UE.
Dal 1.1.2013, pertanto, nel volume di affari complessivo rientrano anche le parcelle emesse a soggetti stabiliti in altro Stato UE o extra UE, indipendentemente dalla effettiva indicazione del contributo e/o dalla sua effettiva riscossione.