News

Beni A Uso Promiscuo Nel Redditometro

Articolo inserito il 29/01/2013

Le spese e i costi d'acquisto relativi ai beni che si considerano promiscui all’attività d’impresa o professionale dovranno rilevare, ai fini del Redditometro, per la quota parte di spesa non fiscalmente deducibile. Questo è quanto affermato dall’Agenzia delle Entrate nel corso del confronto tenuto con gli esperti del settore lo scorso 17 gennaio. Il Decreto D.M. 24 dicembre 2012 ha previsto che non si considerano sostenute dalla persona fisica le spese per i beni e servizi se gli stessi sono relativi esclusivamente ed effettivamente all’attività di impresa o all’esercizio di arti e professioni, sempre che tale circostanza risulti da idonea documentazione. Si parla quindi di spese relativamente a beni esclusivamente ed effettivamente utilizzati nell'attività.