News

Numerazione Progressiva Delle Fatture

Articolo inserito il 11/01/2013

La risoluzione n. 1/E del 10 gennaio 2013, dell'Agenzia delle Entrate, chiarisce che dal 1° gennaio 2013 non sia più necessario ricominciare ogni anno la numerazione delle fatture, ma qualsiasi tipo di numerazione va bene purchè progressiva e ne garantisca l'identificazione univoca.
A decorrere da questa data, ogni contribuente può scegliere se adottare una numerazione progressiva al numero 1 purchè prosegua ininterrottamente per tutti gli anni di attività oppure può iniziare dal numero successivo a quello dell'ultima fattura emessa nel 2012.
Il contribuente può continuare ad adottare il sistema di numerazione progressiva per anno solare, in quanto l'identificazione univoca della fattura è garantita dalla contestuale presenza nel documento della data di emissione che costituisce un elemento obbligatorio della fattura.


Pubblicato Il Software Delle Entrate Per Le Istanze Rimborso Irap

Articolo inserito il 10/01/2013

L'Agenzia delle Entrate pubblica quest'oggi sul proprio sito il software Rimborso Irap Spese Personale che i contribuenti potranno utilizzare per compilare e trasmettere telematicamente, infatti esse dal 18 gennaio al 15 marzo 2013 potranno inviare all'Agenzia delle Entrate le istanze per il rimborso dell'IRAP non dedotta relativa alle spese per il personale dipendente e assimilato, versata tra il 28 dicembre 2007 e il 28 dicembre 2011.


Il Giudicato Iva Non Si Riflette Sulle Imposte Dirette

Articolo inserito il 10/01/2013

La Suprema Corte di Cassazione,Sezione Tributaria, nella sentenza n. 21781 pubblicata il 13 dicembre 2012 ha respinto il ricorso proposto da una società di capitali affermando che la sentenza passata in giudicato, annullando la rettifica IVA, non ha riflessi sul giudizio relativo alle imposte dirette, anche se si tratta di avvisi concernenti il medesimo anno d’imposta e che sono scaturiti da un unico processo verbale di constatazione.


La Numerazione Delle Fatture A Partire Dal 01.01.2013

Articolo inserito il 10/01/2013

Nella Legge 228/2012, ovvero finanziaria 2013, sono state inserite una serie di disposizioni per il recepimento della Direttiva n. 2010/45/UE in materia di fatturazione. In particolare, la Direttiva UE in materia di fatturazione è stata inserita nell’ art. 1, commi da 324 a 335, L. 228/2012. Tra le disposizioni contenute nella Direttiva fatturazione, il comma 325, lett. d), provvede a riscrivere l’art. 21, DPR n. 633/72, adeguandolo alla normativa comunitaria. La citata disposizione prevede, tra l’altro, riscrivendo il comma 2, lettera b), art. 21, D.P.R. 633/1972, che nella fattura devono essere presente il numero progressivo che la identifichi in modo univoco.


Cassazione Sull'efficacia Delle Liti

Articolo inserito il 09/01/2013

La Suprema Corte di Cassazione con sentenza n. 23554/2012 deduce che il redditometro è una presunzione semplice, sulla base del quale è possibile ricostruire il reddito del contribuente. Questa è una nuova veduta dele ripetute sentenze in materia di redditometro. Conseguentemente il contribuente può avvalersi della nuova impostrzione anche con il nuovo redditometro.


L’ottimizzazione Della Gestione Dei Marchi

Articolo inserito il 09/01/2013

L’ottimizzazione della gestione dei marchi per le società che derivano il loro reddito dalla concessione in licenza dei marchi,si può ottenere con il trasferimento della residenza della società all’estero, valutandone vantaggi e criticità.
Non è da minimizzare la strada della cessione del marchio ad una società estera che successivamente lo concede in uso alla società italiana. Oltre i problemi connessi al trasferimento della residenza della società all’estero, si pone il problema della tassazione della plusvalenza derivante dalla cessione del marchio.


Modificabile Lo Statuto Delle Srl Semplificate

Articolo inserito il 09/01/2013

A parere del ministero della Giustizia sulla possibilità di derogare al modello standard infatti la disposizione di legge non limita l'autonomia negoziale delle parti.
Comunque il modello ministeriale di statuto standard di questo tipo di società non è un testo vincolante, in quanto contiene solo clausole minime essenziali. Pertanto, nulla impedisce alle parti di derogare allo schema tipico mediante la pattuizione di un diverso contenuto.


Accertamento Bancario Cumulo Costi E Ricavi

Articolo inserito il 08/01/2013

In ossequio al principio costituzionale di capacità contributiva, l'accertamento basato sulle movimentazioni bancarie della società e dei soci non può limitarsi ad accertare maggiori ricavi senza
attribuire corrispondenti costi. È quanto sancito dalla CTR Lazio, nella sentenza n.311/2012 resa in materia di indagini finanziarie. Resta fermo che la presunzione legale relativa di cui all’art. 32 del D.P.R. n. 600 del 1973 è estensibile agli accertamenti bancari sui conti di terzi, quando questi si trovano con il soggetto accertato, in relazione di “stretta base familiare e di vincolo solidaristico”. Data la fonte legale di tale presunzione, la stessa non necessità dei requisiti di gravità, precisazione e concordanza di cui all’art. 2729 del Codice civile.


Rimborso Irpef/ires Mancata Deducibilità Irap

Articolo inserito il 08/01/2013

Pubblicato il modello per l’istanza di rimborso Irpef/Ires per mancata deduzione dell’Irap relativa alle spese per il personale dipendente e assimilato (art. 2, co. 1- quater, D.L. n.201/2011, come modificato
dall’articolo 4, co. 12, del D.L. n. 16/2012) e ora anche il software per la compilazione guidata. L'invio telematico verrà effettuato con tempistiche differenti in relazione alla diversa area geografica, determinata in base al domicilio fiscale del contribuente indicato nell’ultima dichiarazione dei redditi presentata.


Compensazione Dal 16 Gennaio Dei Crediti 2012

Articolo inserito il 08/01/2013

I crediti maturati nel 2012 possono essere compensati dal 16 gennaio, però occorre prestare attenzione ai vincoli generali per le compensazioni (debiti iscritti a ruolo) e ai vincoli specifici previsti per le compensazioni del credito Iva.
Da tale data è, infatti, possibile compensare i crediti fiscali maturati nel 2012. Ma, al fine di contrastare il fenomeno legato agli utilizzi di crediti inesistenti, sono state introdotte alcune limitazioni nella possibilità di adoperare il credito IVA in compensazione nel modello F24. In primis bisogna precisare come le limitazioni in esame riguardino le sole compensazioni “orizzontali” e non invece quelle “verticali” (c.d. Iva su Iva).